Home | News | Vetri autopulenti

Vetri autopulenti

Il sistema di trattamento TiO2

I vetri autopulenti sfruttano le proprietà del biossido di titanio in nano e delle sue particelle con super idrofilicità. Grazie all’inclinazione dell’angolo di contatto fra la goccia d'acqua e la superfice minore di 10°, le superfici superidrofiliche dei vetri autopulenti impediscono la formazione di gocce isolate: l'acqua forma un film continuo che tende a scorrere via velocemente. Inoltre, insinuandosi fra le particelle di sporco e la superfice, l'acqua ha un buon potere di pulizia anche senza contenere tensioattivi. I vetri piani superidrofilici dei vetri autopulenti aumentano la sicurezza dei vetri non permettendo l’appannamento degli stessi e sono garanzia di igiene anche dove la sua posizione rende molto difficile la pulizia.

Vetro autopulente, che cos'è l'effetto fotocatalitico?
È una reazione chimica tra i raggi UV della luce solare naturale, l'ossigeno e il rivestimento speciale di biossido di titanio che decompone e scioglie le particelle di sporco organico dal vetro.

Vetro autopulente, che cosa significa idrofilo?
Letteralmente significa che attira l’acqua ed è il contrario di idrofobo (che respinge l'acqua). In pratica significa che l'acqua si spande uniformemente sulla superficie del vetro e forma una pellicola sottile che scorre via e si asciuga velocemente senza lasciare macchie.

Vetro autopulente , si può sostituire il rivestimento?
Poiché il rivestimento dura quanto il vetro stesso, non vi è alcuna necessità di sostituirlo se non viene abraso.

Vetro autopulente, che effetto ha il rivestimento sul vetro?
Quasi nullo, a parte il fatto che lo mantiene pulito più a lungo! Non ha effetto sulla resistenza del vetro stesso e riduce solamente il passaggio della luce e dell'energia del 5% circa. Dove si può installare il nano rivestimento con biossido di titanio?
È adatto per qualsiasi applicazione esterna, come finestre, serre, facciate e tetti. Si può installare in posizione verticale o inclinata ed è particolarmente utile per le finestre non accessibili in cui normalmente si deposita lo sporco, come ad esempio i lucernari. Non è adatto per applicazioni interne.

Vetro autopulente, si devono comunque lavare le vetrate?
Il vetro è progettato per ridurre al minimo la necessità di lavaggio. L'eventuale pulizia sarà comunque meno frequente e più agevole rispetto ai vetri tradizionali e potrà essere necessaria dopo lunghi periodi di siccità o quando le finestre sono particolarmente sporche.

È facile pulire una vetrata rivestita di biossido di titanio?
Normalmente è sufficiente un getto d'acqua possibilmente deionizzata, ma si possono anche usare un panno morbido e acqua saponata tiepida. Non sono necessari detergenti speciali e il rivestimento comunque si riattiva naturalmente dopo alcuni giorni.

Che cosa significano zone argentate o macchie di grasso sulla superficie?
Talvolta accade che particelle organiche si decompongano sulla superficie. Si tratta semplicemente di un segnale di buon funzionamento del rivestimento e le macchie oleose verranno eliminate in occasione della pioggia successiva.

Vetro autopulente, si vede l'arcobaleno sul vetro. Di che cosa di tratta?
Ciò avviene durante il processo accelerato di asciugatura e scompare quando il vetro è totalmente asciutto.

Che cosa accade se la polvere si deposita sulla superficie durante i periodi senza pioggia?
Il rivestimento autopulente elimina lo sporco organico, come impronte o gocce di resina mentre la polvere, che generalmente contiene elementi chimici, non si decompone totalmente. Per eliminarla prima della pioggia successiva, spruzzare il vetro con acqua deionizzata.

Si possono eliminare le macchie di inchiostro o vernice?
Il rivestimento non è in grado di sciogliere l'inchiostro o la vernice, che si devono eliminare usando un panno morbido e alcool denaturato. Non usare mai prodotti abrasivi come pagliette d'acciaio, lamette o simili sulla superficie.

Come si può impedire che gocce e sporco si depositino alla base del vetro?
In casi eccezionali lo sporco si può depositare alla base del vetro da cui non viene completamente rimosso. Questo accumulo impedisce ai raggi UV di riattivare il processo di pulizia. Pulire la zona rimuovendo lo sporco con acqua corrente, poi strofinare con un panno morbido e acqua tiepida saponata.

I vetri autopulenti sfruttano le proprietà del biossido di titanio in nano e delle sue particelle con super idrofilicità. Grazie all’inclinazione dell’angolo di contatto fra la goccia d'acqua e la superfice minore di 10°, le superfici superidrofiliche dei vetri autopulenti impediscono la formazione di gocce isolate: l'acqua forma un film continuo che tende a scorrere via velocemente. Inoltre, insinuandosi fra le particelle di sporco e la superfice, l'acqua ha un buon potere di pulizia anche senza contenere tensioattivi. I vetri piani superidrofilici dei vetri autopulenti aumentano la sicurezza dei vetri non permettendo l’appannamento degli stessi e sono garanzia di igiene anche dove la sua posizione rende molto difficile la pulizia.

In genere il vetro autopulente con trattamento foto catalitico deve essere lavato solo con acqua (demineralizzata) nel caso di sporco più adeso alla superficie, si consiglia panno in microfibra, detergenti neutri in modica quantità ed abbondante risciacquo, (non graffiare od usare attrezzi ruvidi).

A temperatura ambiente il TIO2 del vetro autopulente si sinterizza completamente in quattro /otto settimane assumendo una durezza di oltre 5H. il primo mese non è consigliato lavare i vetri, eventualmente se si è depositata della polvere, risciacquarli con sola acqua demineralizzata.

Dopo il trattamento è bene proteggere i vetri con dei film di polietilene o similare, porre adeguata cura durante la movimentazione degli stessi (usare le ventose sul lato non trattato).

PVC

Sicuri, resistenti, isolanti ed ecologici: I serramenti in PVC Schüco di Sap Sistemi conciliano praticità e design, permettendoti di risparmiare tempo, denaro ed energia!

Alluminio

I serramenti in alluminio Shuco e Metra garantiscono la tenuta ad aria e acqua e offrono una personalizzazione completa con alti standard di sicurezza anti-effrazione. Sicurezza e design in un prodotto ecocompatibile. 

Fibex

serramenti e infissi profilati compositi in alluminio e alluminio legno. Flessibile in fase di progettazione e non ingombrante, garantisce un isolamento fuori dal comune.