Home | News | Posa Clima

Posa clima, migliorare l’isolamento degli infissi

L'edilizia civile e commerciale è sempre più orientata alla costruzione di case ad alta efficienza energetica con serramentisti ad alti livelli di tenuta e isolamento termico-acustico. Per ottimizzare la funzionalità di questi serramenti è necessario utilizzare un corretto sistema di posa, con una più ricca e performante sigillatura e un maggior isolamento dei nodi di collegamento dell'infisso alla muratura, oltre che con l'utilizzo di nuovi controtelai termici e strutturali.

Il nodo tra telaio e controtelaio viene spesso eseguito esclusivamente con schiume e silicone. Queste soluzioni non garantiscono né una durabilità nel tempo né un’adeguata tenuta all’aria e un isolamento termico, perdendo le caratteristiche di tenuta termo-acustiche del serramento.

Un infisso di ottima qualità può funzionare al meglio solo con un accurato sistema di posa clima che tenga conto:
di una corretta posa in opera dell'infisso anche in un vecchio vano murario;
della riqualificazione energetica del cassonetto, se presente;
dell'eliminazione dei ponti termici (marmo, soglie, accessoristiche, controtelai metallici), se presenti;

Posa Clima, minimizzare la dispersione del calore nei ponti termici

Per ottimizzare la resa isolante di infissi e serramenti, un adeguato posa clima, deve correggere il ponte termico costituito dai vecchi controtelai in lamiera murati che potrebbero determinare in inverno sulla mazzetta interna temperature anche molto basse con conseguente formazione di muffa lungo il perimetro della finestra.
Uno dei più frequenti ponti termici è costituito dal davanzale che spesso è una latra di pietra continua che collega l'ambiente interno con l'esterno.

Posa Clima, il ruolo del controtelaio ad alta efficienza energetica

Sap Sistemi propone soluzioni che rispettano i moderni requisiti per il posa clima del serramento come l'installazione di un controtelaio ad alta efficienza energetica.

Il controtelaio è costituito da una spalla in legno stabilizzato e impermeabilizzato sui fianchi con una speciale resina blu. La battuta isolante e sottile per evitare la coprifilatura esterna è realizzata in PVC bianco antiurto oppure in microlamellare a 5 strati filmato.
Il controtelaio è costituito da un profilo estruso in PVC riciclato che presente contemporaneamente spalla e battuta. Sulla superficie della spalla sono ricavate specifiche nervature per accogliere i vari accessori necessari per un rapido assemblaggio e per il fissaggio al muro.

Un controtelaio efficiente deve avere le seguenti caratteristiche:
Deve essere costruito con materiali a bassa conducibilità termica per non peggiorare le prestazioni di isolamento delle pareti e del nuovo serramento.
Deve essere continuo su 4 lati, in modo che la traversa inferiore funga da taglio termico rispetto al davanzale della finestra o alla soglia della portafinestra.
Non deve vere dei lati continui in metallo che mettano in contatto diretto l'esterno con l'interno creando così un ponte termico.
Se utilizzato oltre che per la riquadratura del foro anche per l'ancoraggio della finestra (controtelaio strutturale), deve avere una sufficiente resistenza meccanica alle spalle. La sigillatura tra muratura e controtelaio nel sistema tradizionale veniva realizzato con l'uso della sola malta che però è un materiale rigido, non sufficientemente adesivo e che può causare un ponte termico.

Posa Clima, la sigillatura

Sap Sistemi presenta un sistema studiato per la sigillatura durevole ad elastico che assicura anche le necessarie performance di isolamento termico ed acustico.

Sulla battuta esterna del controtelaio vengono montati gli estrusi in PVC accoppiati con una spugnetta elastica auto-adesiva che serve ad incollarli nella posizione giusta. Fungono da veri e propri ammortizzatori in grado di compensare i movimenti del muro e del controtelaio, evitando la formazione di crepe. La spugna garantisce impermeabilità all'aria e all'acqua, ma è permeabile al vapore.
Nella partizione mediana come isolante per la spalla si utilizza la schiuma, formulata appositamente per la sigillatura dei nodi del serramento con un'ottima tenuta all'aria ed una buona impermeabilità al vapore.
Sul lato verso l'interno la sigillatura è garantita da due prodotti:

  • Sui montanti e sul traverso superiore si utilizza uno specifico profilo porta-intonaco dotato per l'intonacatura e di una spugna rossa autoadesiva che garantisce il fissaggio alla spalla del controtelaio per una completa impermeabilità all'aria e al vapore del giunto.
  • Il traverso inferiore si sigilla con una pellicola per interni, ovvero un nastro di tenuta aria e vapore che rende anche intonacabile anche il traverso.

La sigillatura dello spazio tra telaio e controtelaio viene eseguita con una schiuma poliuretanica monocomponente e silicone.


Per la sigillatura della battuta esterna, al posto del silicone, si utilizza sempre il nastro compresso termo-espandente, realizzato con una speciale schiuma a celle aperte che viene impregnata con una resina termoplastica. In termini di sigillatura, è più efficace, durevole e standardizzabile di qualsiasi altro materiale.
Sulla spalla del serramento si usano dei particolari nastri precompressi termo-espandenti multifunzionali dotati di membrane con vari livelli di tenuta al vapore. In questo modo viene garantito sia l'isolamento termo-acustico, sia l'impermeabilità

PVC

Sicuri, resistenti, isolanti ed ecologici: I serramenti in PVC Schüco di Sap Sistemi conciliano praticità e design, permettendoti di risparmiare tempo, denaro ed energia!

Alluminio

I serramenti in alluminio Shuco e Metra garantiscono la tenuta ad aria e acqua e offrono una personalizzazione completa con alti standard di sicurezza anti-effrazione. Sicurezza e design in un prodotto ecocompatibile. 

Fibex

serramenti e infissi profilati compositi in alluminio e alluminio legno. Flessibile in fase di progettazione e non ingombrante, garantisce un isolamento fuori dal comune.